Studenti bocciati alla laurea: scoppia il finimondo, docenti costretti a…

È successo di nuovo. Stavolta nell’Ateneo di Cassino, corso di laurea in Fisioterapia. Era prevista una seduta di laurea con cinque aspiranti dottori. Di questi però, solo una è stata ritenuta meritevole di conseguire il titolo ed è stata proclamata secondo le usuali procedure. Gli altri, secondo quanto riporta Fan Page, sono tornati a casa senza aver messo mano sull’ambito titolo di studio.

E appena i parenti sono venuti a conoscenza di quanto accaduto è scoppiato il finimondo. Si è iniziato con urla e con la richiesta di parlare con il presidente della Commissione per avere chiarimenti su ciò che stesse accadendo. Alla fine l’epilogo non è stato certamente dei migliori: alcuni docenti sono stati infatti costretti a chiamare la Polizia per farsi scortare all’uscita dal polo universitario ove si è svolta l’intera vicenda.


Non è tuttavia la prima volta che accade un fatto simile: era già successo qualche anno fa all’Università di Catania (leggi l’articolo)