Tesi di laurea in vendita per 50 centesimi: ecco perchè gli studenti fanno sacrifici inutili

Che fine fanno le tesi di laurea dopo che sono state discusse? In che modo vengono rispettati i grandi sacrifici che gli studenti fanno nel redigere il famoso elaborato finale? Queste e altre domande è lecito porsi, specialmente dopo tutti i vari casi in cui sono state ritrovate tesi buttate nei cestini destinate al macero. Ma la fine delle tesi può essere diversa e, per certi versi, anche peggiore. Sulla pagina Facebook Spotted:UNICT è stata pubblicata una foto che ritraeva alcune tesi di laurea poste in vendita al mercatino delle pulci. Dalla foto si evince che oggetto dell’offerta sono elaborati redatti dagli studenti dell’Università Kore di Enna.


Costo della tesi? Ebbene si, signori, il costo era di soli 50 centesimi di euro. Tanto valgono gli sforzi di mesi e mesi, le correzioni da parte dei docenti, la riscrittura delle parti non soddisfacenti e la ricerca di fonti sempre più approfondite. Le tesi possono fare qualunque fine perché comunque allo studente ne rimane sempre una copia (la propria). Ma il rispetto per i sacrifici no, quello non si può svendere… non per 50 centesimi, almeno.