Cari universitari, godetevi la vita finché potete: questo periodo della vostra vita vi mancherà

Godetevi ogni singolo momento e state certi che quando sarete grandi, quando con i tanti e giusti sacrifici avrete conquistato il vostro obiettivo, tantissimi momenti vi torneranno in mente e l’università vi mancherà. Con questo post uno studente ormai laureato da qualche tempo vuole invitare gli universitari che vedono in modo negativo la propria esperienza di studio o godersela fino in fondo. Perchè, dice, ci sono momenti magici dei quali non ci si rende neanche conto se non quando ormai sono irrimediabilmente trascorsi. La vita è una e i momenti sono unici, non tornano indietro: neanche quello dell’Università. Per questo bisogna goderselo appieno, nonostante i problemi e le insidie che questo periodo della vita, così come tutti gli altri, presenta. Vi lascio dunque alla lettura di questo post che spero apprezzerete proprio come l’ho apprezzato (tantissimo) io.


Cari universitari, godetevi la vita finché potete. Nessuno nega che il periodo dell’università così come ogni momento della vita nasconda delle insidie, delle preoccupazioni e dei problemi. Tuttavia posso assicurarvi che quando sarete laureati i problemi ci saranno comunque e forse anche peggiori di quelli che vivete adesso. Non abbiate dunque eccessivamente fretta nel percorrere la vostra strada. Godetevi ogni singolo momento e state certi che quando sarete grandi, quando con i tanti e giusti sacrifici avrete conquistato il vostro obiettivo, tantissimi momenti vi torneranno in mente e l’università vi mancherà. Vi mancheranno gli appuntamenti con i colleghi, vi mancheranno le uscite, vi mancherà forse anche lo stesso studio. Non abbiate fretta e ansietà di concludere il percorso, ogni momento della vita è degno di essere vissuto in pieno: quello universitario non è da meno, anzi è uno dei momenti più belli della vita di ognuno di noi. La prima bocciatura che potete ricevere, nella vita prima che in un esame, è quella di non aver vissuto abbastanza intensamente ogni singolo momento per la troppa fretta di passare al momento successivo. Ve lo dice uno che se n’è accorto purtroppo solo dopo essersi laureato. Divertitevi, ridete, scherzate e siate spensierati. Uscite con i colleghi, frequentate il mondo dell’università, conoscete nuova gente. Vivete questo mondo e questa parte della vostra vita dando il 110% di voi stessi. Sono certo che in futuro la penserete come me e nessuno deve avere il rimpianto di non essersi goduto pienamente il periodo dell’università. Un periodo che nella vita si vive una volta sola. Ci sono momenti che vanno e non ritornano, ci sono momenti eccezionali che pur nella loro normalità segnano la vostra vita senza che neppure ve ne rendiate conto. Prendete la vita come viene, è la migliore cosa che possiate fare. Non è una bocciatura o un 18 che renderanno vuota e triste la vostra esistenza, solo non vivere abbastanza intensamente ogni singolo momento la renderà tale.
Cordialmente, uno studente laureato che tornerebbe all’Università oggi stesso se fosse possibile