Giurisprudenza, essere fuori corso è la regola. Ecco i dati di un fenomeno preoccupante

Studiare Giurisprudenza è difficile e lo è da moltissimo tempo. Oggi però i dati sembrano destare ancora maggiore preoccupazione rispetto a quanto accadeva in passato. Difatti Giurisprudenza si piazza nelle primissime posizioni quando si parla di corsi di laurea con più fuori corso.

Secondo infatti i dati Almalaurea, dei più di 10 mila laureati nell’anno 2014 solo il 33% sono riusciti a laurearsi in tempo. Il risultato è che 2 studenti su 3 si laureano fuori corso. Non una novità, certamente, ma i dati sono certamente più gravi di quanto si potesse immaginare. Ma non è tutto: infatti più del 40% degli studenti laureati ha accumulato almeno 2 anni di ritardo. Quindi si può dire che moltissimi studenti accumulino un ritardo significativo.


Adesso il problema dei fuori corso e della lentezza nel laurearsi in Giurisprudenza è analizzato a livello politico visto che si stanno per apportare cambiamenti importanti per non dire epocali (leggi il nostro articolo con tutti i dettagli). I cambiamenti sortiranno gli effetti sperati?