Studente bocciato 43 volte nella stessa materia!

Ha dell’incredibile la notizia che riguarda uno studente dell’Ateneo di Messina, iscritto a Biologia Marina. Sembra infatti che egli sia stato costretto a ripetere l’esame di Chimica generale e inorganica ben 43 volte prima di poterlo superare con una valutazione comunque buona: lo studente ha infatti superato l’esame con 27. Per superare questa materia gli sono serviti ben 8 anni accademici provando tutti gli appelli a sua disposizione. Un vero record che oggi appare difficile da battere.

A chi gli chiede se si fosse mai scoraggiato lo studente risponde di no: “Il mio obiettivo era quello di fare il biologo marino. Per cui non ho mai pensato di cambiare facoltà. Ogni volta che venivo bocciato provato a rimboccarmi le maniche e a studiare ancora di più, fino a quando per fortuna sono riuscito a superare la materia. Tra l’altro questa materia mi ha proprio bloccato la carriera; questo perchè il nostro corso di studi è organizzato secondo le propedeuticità e dunque non mi è stato possibile dare alcune materie se prima non superavo questa”.


Tante volte si era sentito di uno studente bocciato molte volte, ma al massimo si era arrivato a 8 o forse, nei casi più gravi, a 10. Arrivare a 43 volte è un record difficilmente superabile; se non altro perchè uno studente bocciato già una decina di volte pensa a come rimediare, andando via in altri Atenei o in altri corsi di laurea.

Non è tuttavia il caso dello studente di cui vi abbiamo parlato oggi; forse i meriti didattici sono da rivedere un pò, ma il suo non demordere va certamente preso a esempio da tanti universitari che ancora oggi lottano con esami da incubo.